Chiunque può richiedere l'accesso generalizzato, secondo quanto previsto dall'art.5 comma 2 del D.Lgs. 33/2013 come modificato dal D.Lgs. 97/2016.
Questa nuova tipologia di accesso a documenti amministrativi, dati e informazioni detenuti dalle Pubbliche Amministrazioni (PA) può avvenire infatti anche in assenza dell' interesse diretto concreto e attuale necessario per il tradizionale accesso agli atti (accesso documentale).

Inoltre l'istanza non va motivata. Deve essere in ogni caso identificato chiaramente l'oggetto della richiesta, e va accertata l'identità del richiedente.

È responsabilità dell'Ente informare eventuali controinteressati e, chi ritiene compromesso il proprio diritto alla riservatezza, si può opporre.

L'opposizione va motivata.

L'ente decide entro 30 giorni (fatti salvi eventuali ricorsi).

L'istanza va indirizzata all'Ufficio Relazioni con il Pubblico - URP che si occuperà di smistarla agli uffici competenti.

icona servizi online  Richiesta online

icona modulistica Compila la domanda

 

Da sapere

 Da sapere


L'Istituto giuridico dell'accesso ​generalizzato​ ​ è diverso dall'accesso agli atti di cui alla L.241/90.